ASPORTAZIONE LASER

Un laser è un dispositivo che emette un raggio di luce uniforme attraverso un processo di amplificazione ottica. CI sono differenti tipi di laser,a gas, a fibra, allo stato solido, a coloranti, a diodi e eccimeri.Il termine “laser” nasce come acronimo di “amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione” (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation)

Una domanda che viene spesso rivolta dal paziente al chirurgo plastico è se un neo può essere rimosso col laser oppure chirurgicamente.
il chirurgo plastico deve essere molto chiaro: alcuni nei si possono trattare con il laser o con una tecnica laser-chirurgica, lo shaving, in cui la neoformazione è asportata alla base.
Questo si può eseguire solo in un determinato tipo di nei, ossia quelli brutti esteticamente, bitorzoluti o peduncolati, rilevati, che il paziente non gradisce.

Negli altri nei, quelli melanocitari, più scuri  e pigmentati, la tecnica dev’essere chirurgica: il nevo va asportato chirurgicamente e esaminato all’esame istologico: il rischio di virare verso un melanoma è troppo alto e non va mai corso

CISTI PILONIDALE

La cisti pilonidale o Sinus pilonidalis detta anche cisti o fistola coccigea/sacrococcigea consiste in una cisti /fistola che si forma a livello del sacro e che può approfondirsi al tessuto sottocutaneo fino al piano muscolare e osseo.
La cisti pilonidale è probabilmente derivata da uno sviluppo embrionale anomalo del derma. E’ di dimensioni variabile e può raggiungere i 10 cm. Spesso nel contesto delle loro pareti hanno una componente di ghiandola sebacea, un rudimentale follicolo pilifero e elementi di ghiandole sudoripare. Talvolta sono presenti anche tessuti osseo e cartilagineo.
Se, a seguito di alcune indagini, il chirurgo propende per l’intervento chirugico, questo va eseguito in una cisti fredda (ossia silente, non infetta).
Se una cisti pilonidale è infetta, l’unico trattamento da fare in urgenza è la sua incisione e un drenaggio delle secrezioni attraverso la cute.

MAPPATURA CUTANEA

La mappatura cutanea è l’ esame in cui tutte le macchie presenti sulla pelle (siano esse nevi, angiomi o altro) vengono esaminate al fine di escludere che al momento della visita possa essere presente un tumore della pelle.
Lo scopo è prevenire e diagnosticare nelle fasi precoci IL Melanoma Maligno ed altri tumori della pelle (basaliomi, tumori spinocellulari, sarcomi ecc.)
In linea generale tutti dovrebbero eseguire una mappatura cutanea una volta l’anno: l’ esame è accompagnato dall’esecuzione di foto digitali che permettono di confrontare nel tempo l’eventuale modificazione di nevi o di lesioni sospette, qualora si decida di non sottoporsi subito all’asportazione chirurgica.
Una mappatura dei Nevi è consigliabile in età precoce, per stabilire comportamenti corretti nei confronti della esposizione solare e per valutare la possibilità di rischio di Melanoma.
In caso di diagnosi di melanoma in un paziente, è buona cosa per i parenti di primo grado eseguire una mappatura cutanea di controllo, in quanto può esserci una familiarità.

Per prenotazioni e ulteriori richieste

+39 0444 211075
Oppure compila il form sottostante

Dichiaro di avere preso visione dell'Informativa sulla Privacy.

Acconsento all’utilizzo dei miei dati per l’invio delle informazioni richieste.*

Dr. Cesare Cappellina

Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Dr. Diego Cappellina

Chirurgia Plastica ed Estetica

Dr. Giovanni Du Jardin

Chirurgia Plastica ed Estetica