PRESTAZIONI SPECIALISTICHE

  • Riabilitazione del pavimento pelvico con tecniche manipolative, esercizi personalizzati, biofeedback, elettrostimolazione e ginnastica posturale
  • Drenaggio Linfatico Manuale
  • Manipolazione Fasciale

RIABILITAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO È un insieme di tecniche specifiche che mirano a prevenire e a curare disfunzioni dell’apparato pelvico sia femminile che maschile. La riabilitazione pelvica può interessare tutte le fasce di età dai disturbi urinari nell’infanzia, alle problematiche post-partum fino ai disturbi legati alla menopausa. Le principali problematiche trattate sono: la perdita involontaria di urina, l’urgenza e la frequenza ad urinare, il dolore e le disfunzioni post-partum, la sensazione di pesantezza dovuta alla presenza di prolassi, il dolore perineale e ai rapporti sessuali, la stipsi, la mancanza di coordinazione nei muscoli perineali e il dolore anale.

Di Cosa si tratta?
Il pavimento pelvico è un sistema osteo-muscolo-fascio-ligamentoso di estrema importanza per il sostegno e la sospensione dei visceri pelvici, la continenza urinaria e anale, il parto e la funzione sessuale. La riabilitazione del pavimento pelvico raggruppa un insieme di tecniche specifiche che mirano a prevenire e curare le sue disfunzioni.

Le disfunzioni uro-ginecologiche comprendono:

  • Perdita involontaria di urina
  • Urgenze ad urinare
  • Necessità di urinare spesso in assenza di infezioni urinarie
  • Dolore e disfunzioni post-parto
  • Senso Di peso dovuto alla presenza di prolassi
  • Dolore perineale
  • Dolore durante i rapporti sessuali o diminuzione della percezione sessuale

Le disfunzioni proctologiche comprendono:

  • Urgenza alla defecazione
  • Stipsi
  • Difficoltà a svuotare l’ano dalle feci/difficoltà alla defecazion
  • Mancata capacità di coordinare le spinte defecatorie ( spinta inefficace o dissinergia muscolare addomino-perineale)
  • Senso di di peso anale
  • Dolore anale

PROGETTO RIABILITATIVO
E’ primo passo per stare meglio. Comprende la valutazione iniziale per stabilire il piano riabilitazione personalizzato e più appropriato per raggiungere gli obiettivi in maniera stabile e soddisfacente. Le principali tecniche riabilitative uroginecologiche (RUG) sono:

  • Chinesiterapia pelvi-perineale (CPP)
  • Biofeedback (BFB)
  • Stimolazione elettrica funzionale (FES)
  • Tecniche di rilassamento

Scopo della riabilitazione del piano perineale è:

  • Correggere cattive abitudini acquisite dal paziente allo scopo di prevenire la perdita di urina o la comparsa dei sintomi sopracitati
  • Stabilire un’adeguata consapevolezza della funzione dei muscoli pubo-coccigei
  • Aumentare la cotrattilità tonica e fasica dei muscoli pubo-coccigei

Chinesiterapia pelvi-perineale (CPP)
Nella disciplina della riabilitazione la chinesiterapia occupa un posto di primissima importanza, emergente su tutte le altre tecniche riabilitative, rappresentando la congiunzione tra il movimento e cure. Gli esercizi per il perineo favoriscono l’ossigenazione, l’elasticità, la vascolarizzazione la decongestione e il tono globale perineale.

Biofeedback in aggiunta al trattamento pelvi-perineale 
Il Biofeedback rappresenta un possibile e progressivo aiuto in più per il riapprendimento della funzione motoria, fornendo informazioni sensoriali, trasformate in informazioni quantificabili e riconoscibili visivamente. È indicato in varie condizioni cliniche, associate ad incontinenza urinaria FES (stimolazione elettrica funzionale.
L’elettroterapia ha sempre perseguito due obiettivi:

  • La stimolazione del complesso neuromuscolare
  • L’analgesia

Indicazioni.

  • Ipovalidità muscolare perineale con o senza incontinenza urinaria da sforzo (IUS)
  • Iperattività detrusoriale (ID), caratterizzata o da urgenza sensitiva o da presenza di “instabilità” detrusoriale
  • Incontinenza urinaria (da sforzo, da urgenza o mista)
  • Post-partum
  • Prolasso genitale di grado lieve
  • Dolore cronico pelvi-perineale
  • Preparazione all’intervento chirurgico
  • Paziente con grave rischio operatorio o che rifiuta l’intervento chirurgico
  • Pazienti plurioperati

Controindicazioni

  • infezioni delle basse vie urinarie
  • vaginite, vaginite atrofica
  • gravidanza
  • presenza di neoplasie loco-regionali
  • pace-maker
  • emorragia in atto (ciclo mestruale) o ematomi

Per prenotazioni e ulteriori richieste

+39 0444 211075
Oppure compila il form sottostante

Dichiaro di avere preso visione dell'Informativa sulla Privacy.

Acconsento all’utilizzo dei miei dati per l’invio delle informazioni richieste.*

Dott. Daniele Papa

Fisioterapia / Riabilitazione Perineale